TRIVIO EMERGENZA MALTEMPO 2019

Bomba d’acqua e fango dalla montagna, casa travolta: famiglia salva dopo fuga dal balcone – FOTO

Una villa travolta nel cuore della notte da acqua, fango e detriti, scesi a valanga dalla montagna prospiciente dopo una frana dovuta all’ultima ondata di maltempo. Con i residenti rimasti illesi solo per il rotto della cuffia: sono riusciti in extremis a trovare riparo su un balcone. Solo così una famiglia di Formia di quattro persone – padre, madre e due figli di 14 ed 11 anni, un maschio e una femminuccia – è riuscita a salvarsi. Evitando una tragedia certa.

Un incubo improvviso palesatosi nelle ore a cavallo tra domenica e lunedì, intorno all’una e trenta. Teatro del dramma sfiorato un’abitazione su due livelli situata nella frazione di Trivio, in via Ciriano. Svegliati di soprassalto, i presenti, che hanno avuto a malapena il tempo di capire cosa stesse succedendo. Per poi scappare in fretta e furia sulla balconata, come anticipato, evitando il peggio grazie a un obbligato esercizio di prontezza. Venendo recuperati a margine da alcuni congiunti, dopo l’allarme lanciato dal capofamiglia accorsi tempestivamente sul posto anticipando i vigili del fuoco, in quei momenti impegnati su altri interventi dovuti al cattivo tempo. Tratto in salvo anche il cane di casa, Morky, un pastore maremmano investito dall’acqua mentre si trovava all’esterno dello stabile, e quindi trascinato tra le mura del pianterreno, completamente allagato per un metro e oltre. 

Una vera e propria “bomba”, quella venuta giù dalla montagna a due passi dalla villa. Ha investito ogni cosa, compresi muri di contenimento e un furgone. Irrompendo nell’abitazione con una forza devastante. Cucina e quant’altro presente nella zona giorno a soqquadro, ingenti danni un po’ ovunque. Andati persi tra l’altro anche i libri e gli zaini dei ragazzini. Un’inezia, quest’ultima, considerando quanto accaduto ed i pericoli corsi dai minori e dai loro genitori. 

Scampata alla furia della frana, con l’abitazione inagibile fino a data da destinarsi, la famiglia al momento è ospite di alcuni parenti. Lunedì mattina presso il luogo che ha fatto da sfondo alla bomba d’acqua e fango si è portato il sindaco formiano, Paola Villa, per quanto possibile messosi a disposizione degli sfollati. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *