MIELE BIOLOGICO Florapi Azienda Agricola di Guglielmo Giuliano FORMIA

IL MIELE FLORAPI DEL PARCO DI GIANOLA CONQUISTA UNA GOCCIA D’ORO AL CONCORSO GRANDI MIELI D’ITALIA

il miele di Florapi ha ottenuto l’ambito riconoscimento al principale concorso per la selezione dei migliori mieli nazionali.Il miele premiato è stato proprio quello di bosco prodotto a Formia, all’ interno del Parco di Gianola, in un’area protetta ricchissima di biodiversità vegetale.

Questo riconoscimento ripaga gli enormi sforzi fatti dalla squadra di Florapi per produrre un miele di qualità valorizzando le tipicità del nostro territorio.

Desideriamo inoltre ringraziare l’ avv. Gennaro Orefice che gentilmente ha messo a disposizione delle nostre api una porzione della sua tenuta e che giornalmente si preoccupa per la cura del verde che le circonda, in modo biologico e senza alcun impiego della chimica

Giuliano, Guglielmo, un giivane intelligente e attivo, ha creato l’ azienda Agricola, Florapi, iniziando quasi per divertimento, appassionato della natura, poi man mano si é affezionato alle api, si è certamente erudito, diventando un eccellente produttore di miele di diverse qualità. Io lo uso e posso assicurare che è confezionato in modo naturale, senza additivi, né conservanti. Un esempio per i giovani che volessero tornare ad interessarsi di agricoltura e di mestieri del passato. Profnonno ve lo consiglia.

Miele di Bosco: Caratteristiche e Proprietà

Il miele è il prodotto alimentare che le api producono raccogliendo e trasformando il nettare dei fiori o la melata che in estate esse trovano su diverse piante spontanee o coltivate. Essendo composto per il 70-75% da fruttosio e glucosio, il miele costituisce un alimento ad elevato potere energetico e nutritivo, in grado di fornire all’organismo zuccheri semplici prontamente disponibili, senza causare alcun affaticamento digestivo.

L’enorme valore nutrizionale e salutistico di questo meraviglioso prodotto è inoltre dovuto ai numerosi altri elementi nutritivi in esso contenuti: sali minerali (potassio, calcio, fosforo, silicio, ferro, ecc.), acidi organici, aminoacidi essenziali, enzimi digestivi, vitamine, oli essenziali e sostanze fenoliche (responsabili delle proprietà antiossidanti e di parte dell’attività antimicrobica).

Rispetto allo zucchero raffinato è quindi un alimento molto più completo e salutare, in grado di fornire notevoli benefici, apportando minori calorie ( 100 g di zucchero contengono infatti 400 Kcal contro le 320 contenute dalla medesima quantità di miele). Al contrario del miele lo zucchero, per essere assimilato, “ruba” al nostro organismo vitamine e sali minerali ( soprattutto calcio e cromo), favorendo in tal modo la comparsa di malattie ossee e carie dentarie, oltre ad incrementare il pericolo di diabete e alterare la flora batterica.

LE PROPRIETA’ DEL MIELE

Esistono ormai numerose ricerche scientifiche e test clinici che hanno confermato che il miele naturale non pastorizzato apporta numerosi benefici alla nostra salute. Ne elenchiamo alcuni:

  • Azione calmante della tosse e decongestionante delle vie respiratorie, grazie alle sue proprietà emollienti, espettoranti ed antibatteriche;
  • Miglioramento delle prestazioni fisiche grazie all’elevata presenza di monosaccaridi, conferendo cosi maggiore resistenza alla stanchezza e ad accrescere la concentrazione ed efficienza mentale. Per questo risulta particolarmente adatto a sportivi, persone impegnate in lavori faticosi, studenti ed impiegati;
  • Azione protettiva e disintossicante del fegato;
  • Miglioramento dell’attività cardiaca ed apporto antianemico;
  • Specifica funzione stimolante e regolatrice dell’apparato digerente (l’assorbimento degli zuccheri semplici contenuti nel miele influenza beneficamente la stitichezza e coadiuva nella cura dei disturbi gastrointestinali);

Come confermato da recenti studi, il miele naturale è un potente batteriostatico e battericida. Ciò è dovuto a diversi fattori (l’alta concentrazione di glucidi, il suo ph acido e la presenza di polifenoli) che lo rendono capace di inibire lo sviluppo di numerosi ceppi batterici, anche tra i più pericolosi e resistenti ai tradizionali antibiotici, e che lo rendono particolarmente indicato per la disinfezione, idratazione e cicatrizzazione di ferite, ustioni e piaghe. Il  miele fresco contiene inoltre un enzima prodotto dalle stesse api (la glucoso-ossidasi) che, in determinate diluizioni, provoca la formazione di acqua ossigenata, un potente disinfettante!

L’assunzione del miele favorisce la fissazione del calcio-magnesio, esplicando inoltre un’azione ricalcificante che favorisce l’ossificazione e la dentizione del bambino durante la gravidanza e nel periodo della crescita. E’ stato inoltre dimostrato che il miele non pastorizzato contiene un enzima specifico, la inibina, che rallenta la proliferazione dello Streptococcus mutans, il principale responsabile della carie dentale.

DALL’ARNIA ALLA TAVOLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *